mi viene proposto di vedere questo film, all'arena, in una calda sera d'agosto....come fare a rinunciarvi?


ultimamente credo di avere un serio problema di bingewatching causato da netflix e da un suo uso compulsivo: estate, qualche giorno passato a casa, l'odio profondo verso la tv italiana e un portatile funzionante han fatto di me un atroce consumatore di serie tv, film, documentari, e persino moving art di agosto...
Rick&Morty

visto al cinema, e davvero, valeva la pena comprare 5,5€ di vino e spargerlo per terra cercando di dargli fuoco, sarebbe stato più edificante e costruttivo (sia moralmente che accademicamente). Premetto che non ho visto il precedente BatmanVSuperman






copiando spudoratamente da Ilbuioinsala, pare brutto dire "prendendo spunto da un'ottima idea di Peppe, etc etc..", nasce nella mia mente bacata l'idea di scegliere, votare e trovare, il PEGGIOR FILM DEL MILLENNIO.
filmemmerda
consigliato da molti (un'amica mi ha pure prestato il DVD) lo vedo con solo 10 anni di ritardo, ricordo ancora quando uscì al cinema che pensai non fosse film per me: per la prima volta, almeno in ambito cinematografico, devo ricredermi!


visto in largo ritardo, ma visto in lingua originale (tra l'altro a prezzo scontato) sia lode al Re!



Qui le puntate precedenti...

Riprendendo e parafrasando la vecchia presentazione del buon Matteo:confidando nel vostro intelletto e sperando che non verrete a cercarci per punirci della satira politically scorrect da noi prodotta (si, la satira, ultimamente, sta andando parecchio di moda), vi forniamo una serie di recensioni aprioristiche e prevenute su film che non abbiamo ancora visto. Qua contano solo le idee, le impressioni, le opinioni e tutto ciò che a pelle riusciamo a sentire. Come sempre fornisco anche una brevissima guida sulle modalità di utilizzo delle vostre opinioni. Al prossimo mese (forse)!


ormai questo blog potrebbe essere il blog ufficiale di Netflix, quando qualcuno mi parla di una serie, di un film o un documentario, la risposta automatica è: "c'è su netflix? noo...allora mi sa che non lo vedrò..."



Serie trovata per caso, consigliata, ma neanche troppo, da un paio di amici, e vista tutta d’un fiato…speriamo nella terza stagione
La prima parte della recensione è per tutti (sperando che qualcuno, come ho fatto io, sentendone parlare/leggendone la cominci)
logo black mirror by screenshot of by http://meridionews.it/blog/onironauta-idiosincratico
un amico mi tagga in un articolo dove si parla della molto probabile realizzazione del sequel di Blade Runner..il mio piccolo cervello parte per la tangente e inizia una breve dissertazione sul genere (perché ormai di genere si tratta) prequel\sequel\reboot\trilogia:

già recensito qui (grazie a Claudia e Carmen ^_^), ho pensato bene di pubblicarlo anche qui, così da poter mettere qualche parolaccia in più e qualche scorrettezza politica che un giornale non può accettare...




Dopo le prime 3 puntate presso Diario di un cinefilo, mi trasferisco in casa e torno a fare la cosa che preferisco: sparare a zero senza tanti giri di parole sui film in sala nel mese che sta per cominciare

Riprendendo e parafrasando la vecchia presentazione del buon Matteo: confidando nel vostro intelletto e sperando che non verrete a cercarci per punirci della satira politically scorrect da noi prodotta (si, la satira, ultimamente, sta andando parecchio di moda), vi forniamo una serie di recensioni aprioristiche e prevenute su film che non abbiamo ancora visto. Qua contano solo le idee, le impressioni, le opinioni e tutto ciò che a pelle riusciamo a sentire. Come sempre fornisco anche una brevissima guida sulle modalità di utilizzo delle vostre opinioni. Al prossimo mese (forse)!





Un amico vuole vedere un film, lo dice ad un amico, che lo dice ad un'amica che lo dice al fidanzato, e a quel punto mi trovo in un teatro occupato da quasi cinque anni, ma che non avevo mai avuto il piacere di visitare, senza sapere (volontariamente) cosa stessi per vedere...


van di moda le serie dei film negli ultimi anni, e son parecchi quelli che enfatizzano come la serialità stia superando, qualitativamente e quantitativamente il Cinema; porto qui un esempio di serieTV (che all'epoca si chiamavano sceneggiati) che non solo è meglio di tanti film fatti sulla base dello stesso romanzo, ma che non sfigura affatto accanto al romanzo stesso, non me ne vogliano i librariani conservatori...


ultimamente niente cinema, tanto divano a casa e tanto netflix...visto il faccione di Williams in copertina ho deciso di guardarlo ed effettivamente, e visto il genere e gli attori, non è affatto male

autocitandomi: omologhiamoci alla massa, ma con stile..

non ringrazierò mai abbastanza netflix...


James Bond non mi ha mai intrigato troppo, il fascino del baronetto Connery non si discute, ma la quadrilogia Brosnan mi ha ancor di più allontanato dal brand...causa collega moooooolto intrippato recupero la nuova serie, partendo da questo...



boh...senza un perché ti ritrovi a casa, solo, triste, con due tavolette di cioccolato extrafondente e una bottiglia sporca di vermuth e che fai? decidi di guardare questo """""film""""" . Il fascino del trash negli ultimi anni è cresciuto. Questo è il meglio del peggio che il trash può darci. A voi...



a parte la diatriba con Leone per Un pugno di dollari, questo film l'avevo in lista nei "da vedere" per colpa del Times e dei suoi 100 miglior film della storia.


non smetterò mai di ringraziare MyMoviesLive per la meravigliosa iniziativa, e altrettanto infinitamente ringrazierò Caden per aver fatto un account unlimited e averlo condiviso con tutti noi [qui potrete trovare qualche info in più se voleste unirvi la prossima volta]



visto il film ho pensato di fare una recensione "a tema": tante teste che dicono ognuno quel che pensa, a caso, senza un ordine, senza uno schema, senza niente...se qualcuno volesse aggiungersi QUI il link al file dove CHIUNQUE può aggiungere i propri pensieri (quindi niente commenti, entrate e scrivete!!)






beccato in tv, una sera di scazzo a casa, con mia nonna (che è molto esigente in fatto di film o fiscion: se non c'è la storia d'ammore e la spiegazioncina morale alla fine snobba e rimane disgustata)...






visto forzato da IMA, lei si che sa come convincermi...sapevo che era un musicarello solo per una news sentita per sbaglio in radio, riferita al film...
visto insieme, e grazie, ai ragazzi di Cinema Podcast
un altro piccolo tassello per raggiungere l'obiettivo prefissatomi in questo post
sabato sera solo a casa, c'è bisogno di un pò di IGNORANZA per non collassare; e poi in tantissimi ne han parlato male: sarà un capolavoro!

... questa è una recensione solo ed esclusivamente sul film, senza paragoni/confronti/raffronto/similitudine con il fumetto...


finchè non ho scoperto che era un remake mi era pure piaciuto...primo film visto coi coinquilini in casa nuova...una commediola del cazzo, però ben fatta, come adora sentire il caro Armellone nazionale, semplice e telefonata, ma che fa ridere...


motivo della scelta del film: totalmente casuale, quando si ha voglia di qualcosa di "leggero" si scelgono alieni e fantasmi...(almeno per me è così)





è un pò che leggo vari blogger e/o youtuber che raccontano come e perché hanno cominciato a condividere col mondo le proprie storie, idee, opinioni, e mi è sembrato decisamente il caso, visto anche l'importanterrimo evento della vita, di riesumare i vecchi #cazzimiei...
secondo episodio di una rubrica del mio inseguitissimo, nel senso di non-seguitissimo, blog sul cinema e su tutte le minchiate che mi va di condividere col mondo (il blog è il mio e decido io); e poi comunque rimango nella linea editoriale data dal sottoscritto con la scelta del nome [onironauta idiosincratico], quindi bon, a voi:


a volte si pensa che il documentario sia un genere in cui è difficile trovare brutti prodotti, in quanto frutto di ricerche approfondite, di studi profondamente appassionati....OPPURE NO?!?!?!


Prima delle risposte (come sempre) una brevissima, sintetica e minuscola presentazione di ognuno: 

Antonio: 27, uomo, studentattore,risotto alla milanese/pizza/parmigiana/arancino
eRica: 22, donna, parrucchiera, patate
Pietro: 26, uomo, studentepartimeincercadilavorofulltime, pizza con kebab



Keanu non delude mai, e ogni suo film DEVE essere visto; credo sia uno dei pochi attori che riesco a seguire ovunque, sempre e comunque, anche quando fa vaccate, rom-com della fava o blobbaste della dubbia qualità. Mi mancano pochissimi titoli per completare la sua filmografia, e ogni film al cinema è per me, una meta di pellegrinaggio per poter dire, mi auguro, un giorno: "io i film con quel tizio di cui vediamo i coccodrilli su facebook (o qualsiasi altro social esisterà quando quel brutto giorno arriverà), ho visto TUTTO"
screen.priest.johnwick.onironautaidiosincratico
dopo 13 assassini si continua nell'infinita filmografia di Miike (92 titoli da regista) con qualcosa di più allegro rivisto per la live su #‎CineForumLIVE
non è propriamente un film d'amore, ma il mio amore verso Takashi mi spinge a consigliarvelo per un San Valentino alternativo e più divertente dei soliti Pretty Woman, Harry ti presento Sally o, peggio, i vari film mocciosi

screen yatterman.onironautaidiosincratico
come ogni inizio d'anno (non capisco chi la classifica la fa prima che l'anno finisca, e se esce qualcosa di interessante proprio a natale?) la meno richiesta classifica del web cinefilo: TOP&FLOP dell'anno secondo l'Onironauta idiosincratico. top/flop 014.onironautaidiosincratico Come sempre la mia classifica non riguarda i film usciti in sala nel 2014, o comunque prodotti in quest'anno, ma semplicemente quelli che IO ho visto durante l'anno. Di quelli che ho recensito ci sarà il link clickabile...