passiamo ora ad un artista che adoro, conosciuto grazie ad un ragazzo albanese venuto in italia per uno scambio culturale presso la casa di un mio carissimo amico.




Commedia di chiara matrice kusturiciana: meravigliosa la musica, irreale la storia e il suo epilogo con inserti di pura fantasia. Come spesso accade nelle opere del regista bosniaco, il soggetto gira intorno ad un matrimonio combinato (che nel caso specifico serve ad estinguere un debito precedentemente contratto); l' "eroe", dopo mille e increbili peripezie, riesce a risolvere tutti i problemi e mantenere tutte le promesse, non senza difficoltà.
La storia potrebbe sembrare banale, e forse lo è, ma non è questo quello che importa, importa il modo meraviglioso in cui questa storia, a metà tra l'ispettore gadget e un circo slavo, ci viene raccontata. Il modo di intrattenere lo spettatore è magnifico e al contempo spiazzante, capace però di far riflettere in più di una scena. Usi e costumi locali sono il centro del bersaglio dell'ironia di tutto il film.
Non il miglior film di Kusturica, ma sicuramente un goliardico e allucinante intrattenimento per tutti.


Tagged: , , , , , , , ,

0 commenti :

Posta un commento

SCRIVI PURE: chiunque spara cazzate, perché non dovresti tu?

però ricorda, se devi offendere, fallo con stile!