partecipo con piacere all'iniziativa Ghost of Halloween, la pellicola che ho scelto è The Ring, coadiuvato nella scelta dal mio regista, nonché fonte di ispirazione per la scelta degli horror (che non sono riuscito mai, per mia colpa, ad apprezzare abbastanza)



  • inizio da film porno perfetto: tutti desidererebbero due teenagers con la gonnellina e la camicia sbottonata che vagano scalze per casa e si picchiano coi cuscini

  • due o tre misunderstanding davvero simpatici nei primi minuti, quando ci viene spiegato un pò il tutto come funziona

  • la regia non è frenetica, anzi, è molto serena, e questo rende il tutto ancora più inquietante

  • nel cast, a parte la Watts (sempre affascinante) e Cox, niente di particolarmente rilevante, ma non per questo gli attori son scadenti, anzi
  • Verbinski dopo aver diretto Un topolino sotto sfratto si da all'horror con The ring, e poi Pirati dei Caraibi, Rango e Ranger solitari: una carriera abbastanza variegata, seppur senza alcun picco per il quale verrà ricordato dai posteri

  • troviamo pure la Chase, che qualche anno dopo sarà la Sandarco del sequel di Fisher di quella meraviglia del 2001 con Jake Gyllenhaal

  • il video "maledetto" è presente sul dvd come contenuto speciale, durante la visione di questo video il telecomando non ha alcuna funzionalità, finito il video torna automaticamente al menù principale, e dopo due squilli di telefono tornano le funzionalità del telecomando (e ciò dovrebbe spaventarmi?!?!?)

  • l'assenza di titoli di testa e di coda è la cosa più inquietante del film, che di certo nessuno avrà notato

  • the ring è il remake horror che ha incassato di più, fin ora, nella storia del cinema, e da qui in poi viene rifatto, in america, qualsiasi cosa presente nel mercato horror orientale

  • riesce a far paura pur se visto di giorno: e non è lo scossone, o il demone che passa di botto a far paura, ma proprio la costruzione della tensione tramite regia e sonoro


















ORIGINALE
(dopo aver visto il remake USA non ho resistito e son andato a vedere l'originale giapponese di 4 anni prima):


  • la storia sembra la stessa, inizialmente quasi uno shoot-for-shoot

  • l'originale è più cupo e chiuso, più scuro e inquietante

  • la storia è la stessa, raccontata allo stesso modo, con gli stessi personaggi e lo stesso sviluppo

  • la musica la fa da padrona, è violentemente inquietante, e costantemente presente

  • nell'originale, seppur solo di 4 anni più vecchio, la storia delle cassette è più credibile (in america, dopo il 2000 tutte quelle VHS ancora in giro son poco credibili)

  • nell'originale il finale è più aperto e, forse per questo, più sconvolgente


CONCLUSIONI:
  • c'era già l'originale, perché spendere $40.000.000 per rifarlo e non spenderne metà per distribuirlo nel mondo?


prima dei trailer tutti gli altri partecipanti al GOH:
Bollalmanacco con La casa 3
WhiteRussian con Gli invasati
Scrivenny con Sinister
Obsidian Mirror con Violoncello
Cinquecento film insieme con Insidious 2
Combinazione casuale con 1408
Pensieri Cannibali con Les revenants (il film non la serie)
Non c'è paragone con Two sister

MarisRedRoom con Shutter
Maratone di un Bradipo cinefilo con The sentinel
Director's cult con High Spirits
In central perk con Suspence
La fabbrica dei sogni con Amityville
Delicatamente Perfido con Il corvo
Recensioni ribelli con Insidious



l'originale made in Japan del 1998


il remake USA del 2002

Tagged: , , , , , , , , , , , , , ,

18 commenti :

  1. Ringu ancora lo devo recuperare, ho lì pronta tutta la trilogia... Avevo guardato "The Ring" e sinceramente non mi era piaciuto affatto. Boh, vedremo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meglio l'originale, di certo...a me non ha entusiasmato the ring, ma di certo è un buon film, ben fatto e tutto...e poi mi ha spaventato (cosa che onestamente non accade sempre)

      Elimina
  2. Azz, confronto difficile per me, visto che l'originale (proprio perché originale) ha una marcia in più ma il remake ha elementi di spicco. No, scelgo l'originale, inutile girarci attorno :P . Buon Halloween

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'originale vince! alla stragrandissima!

      Buon halloween anche a te ^_^

      Elimina
  3. Cacchio ci credi che l'originale non l'ho mai visto? :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vergogna...io l'ho scoperto tramite imdb (parlava di uno dei più riusciti remake a livello di incassi) e l'ho cercato subito!

      Elimina
  4. io, per una volta, preferisco il remake all'originale.
    sarà che mi ha inquietato parecchio di più, e poi trovo ci sia una riflessione maggiore sul potere (pericoloso) della tv che nel film giapponese invece non trovava grosso spazio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. su questo concordo, in effetti nell'originale si vede poco; entrambi inquietano abbastanza, ma nel secondo la cupezza e la claustrofobia sono inquietanti, e per me lo son state parecchio

      Elimina
  5. si anche io ho preferito l'originale al remake, bel blog complimenti ^_^

    RispondiElimina
  6. Nonostante il confronto che ne fai, la versione remake (solo perchè i giappo mi inquietano di più), mi ha sempre affascinato un po'... magari al prossimo giro di horror che mi costringerò a vedere recupero.

    RispondiElimina
  7. A causa di The Ring non dormii per due settimane. Parlo di anni fa. Diciamo che non ne voglio più sentir parlare fino a quando non sciopo ;)

    RispondiElimina
  8. Se non ricordo male credo di essermi avvicinato per la prima volta J-horror proprio con il Ring originale di Hideo Nakata. O forse il primo fu Dark Water? In ogni caso Ring-u rimane indiscutibilmente il capostipite di un nuovo modo di fare horror che si è in breve tempo moltiplicato creando milioni di cloni. (la ragazzina di bianco vestita e di nero crinita è ormai divenuta un classico). Va assolutamente guardato anche il sequel (Ring 2) e il prequel (Ring 0) per approfondire la mille questioni che nel primo film vengono lasciate in sospeso.
    Sul remake americano stendo un velo pietoso, così come l'ho steso pochi minuti fa per Shutter e per tutte le altre produzioni fotocopia (The Grudge, Apartment 1303 ecc..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Totalmente d'accordo sulle produzioni fotocopia e sui remake inutili (per me lo è anche il primo The Ring). Cercherò subito il Due e lo Zero, mi hai incuriosito :)

      Elimina
  9. Al tempo mi colpì tantissimo... motivo per il quale non ho visto il seguito...purtroppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui sopra consigliano sequel e prequel...io consiglio fortemente l'originale giapponese...

      Elimina
    2. Il sequel e il prequel di cui parlo (ovviamente le versioni giapponesi) non possono prescindere dal primo Ring-u originale. Su questo siamo tutti d'accordo, mi pare.
      Non sto particolarmente consigliando sequel e prequel.. quello che intendo dire è che, visto e piaciuto il primo, sono due film che raccontano qualche particolare interessante in più.

      Elimina
    3. ma io infatti sto cercando di procurarmeli entrambi! ora li voglio vedere :D però a chi ha visto solo il remake consiglio prima il ring-u originale ^_^

      Elimina

SCRIVI PURE: chiunque spara cazzate, perché non dovresti tu?

però ricorda, se devi offendere, fallo con stile!