visto con Ima, rimasta sconvolta dal nonsense del film, anche se dopo Wrong credevo niente potesse sconvolgerla... 




non c'è (uno e) due senza tre...a voi il terzo episodio di questa mai-richiesta rubrica




e andiamoci al cinema, lo stesso giorno della visione di Her, prima di quello, alle 6 del pomeriggio per evitare il fastidiosissimo 3D (scoprendo che già Alfred per dial M for murder lo aveva già usato, e poi abbandonato, fa capire la grande novità di tale tecnologia).