Cosa succederebbe se si incontrassero cowboy e alieni? questo film ne è la scialba e vuota risposta.





Action-western-fantasy-movie, che ha poco di fantasy (gli alieni li vediamo ogni tanto, quasi per sbaglio, non sono coprotagonisti come il titolo fa pensare); poco western (non c'è un duello, non c'è una sfida, non c'è un indiano, se non alla fine, e per convincerli a combattere contro gli alieni basta dirglielo, così, tra un calumet della pace e una danza propiziatrice...solo l'ambientazione è western, e neanche delle più spettacolari) e non è affatto d'azione (poche scene d'azione, non tanto convincenti).
Il film mi è non-dispiaciuto solamente perché prima di me l'avevano visto degli amici ed avevano pronunciato la famosa esclamazione del Fantozzi dopo "La corazzata Potemkin".
Ovviamente gli alieni difendono il loro hangar, solo con una specie di megalenzuolo nero [famosa arma di distruzione di massa aliena, che confonde l'intruso con la sua oscurità], avendo a disposizione le tecnologie più assurde, ovviamente non presidiano o pensano a difendere il luogo dove stanno rubando un metallo prezioso da un altro pianeta.
Fotografia buona, musiche buone anch'esse e piazzate al momento giusto, attori bravi; la sceneggiatura rivela qualche [troppe] toppa, e qualche [troppi] intoppo.
Daniel Craig omaggia l'Indiana di Ford (anch'esso presente nella pellicola) senza però farsi ricordare. Quella che si fa ricordare, e per il resto della vita, è Olivia Wilde, ma non per l'interpretazione.
Sopportabile, quasi gradevole, non eccelle in niente, ma non dispiace per niente. 




Tagged: , , , , , , , , ,

0 commenti :

Posta un commento

SCRIVI PURE: chiunque spara cazzate, perché non dovresti tu?

però ricorda, se devi offendere, fallo con stile!