trovato tra i film completi su Youtube, visto per noia; più che una recensione una serie di insulti...





Gli effetti speciali sono quel che sono e forse per questo il nostro supereroe più che avere superpoteri è molto agile e forte, forte neanche troppo. [quando scappa in bicicletta per le scalinate, per poi finire in mare, da un'altezza infinita di qualche metro, è qualcosa di meraviglioso].
Ovviamente la cattiva tiene la carta d'identità con nome, cognome e per indirizzo il covo segreto, tutti i supercattivi fanno così, per pagare meno l'imu sul primo nascondiglio segreto. Teschiorosso non tiene nessuno a sorvegliare il Presidente degli Usa (il quale non è stato neanche perquisito) che, con una strana polverina e la forza delle sue gambe, riesce a scappare...OVVIO!!!
Dopo aver visto capitan america sopra una 500L, decappottabile e col portapacchi, posso morire in pace.
Capitan america le hai ucciso la madre, non te la portare dietro per fare il tuo lavoro , e poi se te la porti nel rifugio del cattivo, non puoi dirle di rimanere in macchina "al sicuro"!
Girato parzialmente in italia perchè Teschiorosso in questo film diventa italiano, è pieno di tutti i clichè di qualsiasi città italiana secondo lo statunitense medio: bambini che giocano per strada, strade rigorosamente in pavè, carretti sparsi che vendono frutta (prevalentemente agrumi), accenti strani,  il caffè espresso offerto agli ospiti, vestiti stesi per strada e un castello medievale al centro di un'isola che tutti raggiungono con la macchina.
Bella trovata, quella di far dare il pugno dal Presidente ad uno dei nemici e continuare col pugno di Capitan America che colpisce un altro nemico.
Teschiorosso, con lo scudo del nemico incastrato nel muro, non spara ma scappa.
Il rischio atomico ancora è una paura sufficiente per farci un film
Il pianoforte in cima al castello, a picco sul mare, è simbolo di quella musica che salva tutto e tutti, grazie alla quale 70 milioni di persone non vengono spente come candeline.
I soldati, come di giusto, arrivano appena in tempo per i titoli di coda.
Stima suprema per Capitan America che riesce nella suprema legge della famiglia: prima la madre e poi la figlia.






P.S. più di un anno e mezzo dopo la visione scopro che questo è un film della Cannon, casa molto nominata in giro ma di cui il sottoscritto non aveva, fino ad allora, visto nulla :D 

Tagged: , , , , , , , , , , , , ,

0 commenti :

Posta un commento

SCRIVI PURE: chiunque spara cazzate, perché non dovresti tu?

però ricorda, se devi offendere, fallo con stile!