omaggio di Tarantino al cinema italiano anni '60...






il solito, meraviglioso, Burton



dopo aver visto "Qualcuno volò sul nido del cuculo" e "Man of the moon" non potevo non vedere quest'altro capolavoro




trovato tra i film completi su Youtube, visto per noia; più che una recensione una serie di insulti...





visto un pò di tempo fa per cercare di completare la filmografia deniriana.






Mi sapreste spiegare perché, ultimamente, i film, se non sono dei mattonazzi di 2 ore e mezza (ma meglio buttarsi sulle 3) non vanno bene? (Cloud atlas 172 minuti, Lo hobbit 169 (558 minuti previsti per tutta la trilogia), Il cavaliere oscuro 152+165, Les misérables 157, The avengers 143, Skyfall 143, Hunger games 142, Django Unchained 165, Avatar 178, Harry Potter 159+174+136+151+133+147+146+125, Inception 142, Bastardi senza gloria 155, Pirati dei caraibi 150+141+168 , The departed 149, Inland empire 172, King Kong 187, Superman returns 154, Lettere da Iwo Jima 142, American gangster 171, Il codice da vinci 148, Transformers 3 156, Il petroliere 158)

Non che dispiacciano i film lunghi, o stare qualche mezz'ora in più davanti allo schermo, ma davvero l'endofunzione tra durata e qualità è corretta?!?!

dopo "Breaking bad" sono moralmente costretto a vedere tutto ciò in cui c'è Bryan Cranston



quest'anno ho deciso di vedere tutti i film candidati all'Oscar...almeno quelli d'animazione




trovato cercando l'originale matrice di "Benvenuti al sud"...




mi piace il baseball, gioco a baseball, mi son detto: "guardiamo un film sul baseball!"...




visto per merito/colpa di Simon Pegg...



rivisto ieri in dolce compagnia (la stessa che mi aveva consigliato di vederlo la prima volta e me l'aveva pure passato)




primo horror visto...volontariamente, da solo (casa vuota), al buio, con le cuffie e il volume a palla...